Menu

L’innovazione che modella l’architettura

Un edificio fuori dall’ordinario, originale e unico nel suo genere che riflette l’animo pioneristico e di innovatori di processo di System. La sede di System Iran si trova nel distretto industriale “Payam Special Economic Zone” alle porte di Teheran, un’area destinata a divenire un hub di alta tecnologia.

System ha inaugurato lo scorso anno la nuova sede in Iran alla presenza delle autorità locali e dei vertici aziendali, confermandosi partner tecnologico in grado di offrire soluzioni uniche al mondo al mercato internazionale dell’industria ceramica. L’edificio si trova nel distretto industriale “Payam Special Economic Zone” alle porte di Teheran, un’area destinata a divenire un hub di alta tecnologia.

Da oltre 25 anni System vanta un’importante attività in Iran, paese nel quale nel 2012 è stata fondata la filiale nella città di Teheran. A distanza di soli 5 anni dalla sua apertura, i traguardi conquistati hanno portato alla realizzazione di una nuova sede all’avanguardia che è stata progettata dall’architetto iraniano Mehran Khoshroo dello studio Olgooco. L’idea alla base del progetto era quella di coniugare in una realizzazione dal forte aspetto futuristico, gli aspetti funzionali e simbolici andando a valorizzare al contempo l’area in cui lo stabilimento è inserito.

L’edificio esprime un’architettura che racconta il futuro, un futuro che in System diventa realtà ogni giorno, attraverso soluzioni di processo innovative senza uguali, che hanno portato l’azienda di Fiorano Modenese ai vertici mondiali nell’industria ceramica, aprendo nuovi campi applicativi e nuovi settori di utilizzo.
La struttura, che Franco Stefani, Presidente del Gruppo System, ha deciso in prima persona sia nelle sue linee generali sia nei particolari, si caratterizza per le forme geometriche inconsuete e ben definite.
System Iran appare come un capolavoro di architettura industriale che si distingue per il suo volume irregolare che è stato completamente rivestito da pannelli color acciaio, come un vestito sartoriale che avvolge l’intero edificio. Grandi linee inclinate scolpiscono l’avveniristico volume.

Gli ambienti interni si caratterizzano per l’immagine moderna e contemporanea che viene esaltata dalla presenza del bianco come colore predominante e dai materiali come l’acciaio, il vetro e le ampie lastre in ceramica di Laminam che sono state utilizzate a rivestimento nell’area accoglienza e negli uffici, donando un’atmosfera ricercata agli ambienti.

All’interno della sede le note di colore sono date anche dalla presenza di piante che vanno ad interrompere la monocromia ricercata e voluta. L’attenta integrazione fra componenti architettoniche si va ad unire ad una eleganza sobria e sofisticata.  Il progetto riunisce le più recenti tecnologie costruttive e garantisce un alto livello di comfort. La realizzazione dal punto di vista architettonico è stata curata dallo studio iraniano Olgooco e la costruzione è stata commissionata ad un’impresa italiana, un connubio che si è rivelato vincente.

Il progetto, per la sua forte identità e straordinaria architettura industriale innovativa, è stato premiato come la migliore interpretazione di design nella categoria “Public Building” alla 10° edizione dell’Iranian Interior Award 2017.

Argomento
Architettura

Tecnologia
Automazione industriale

Autore
Francesca Cuoghi

Altre informazioni
Foto: Mohammad Hassan Ettefagh
Studio d’architettura: Mehran Khoshroo – Olgooco, Tehran, Iran